Termografia Edile 

IN EDILIZIA la termografia si rivela una tecnica diagnostica utile per l’individuazione dell’umidità, della dispersione di calore, dei ponti termici, dei punti allarme condensa e per le infiltrazioni d’acqua. Grazie alla capacità di produrre una rappresentazione grafica delle temperature superficiali degli oggetti esaminati, la teermografia consente di evidenzia­re patologie di degrado in atto sull’involucro edilizio o sugli impianti idrici/termici.

Attraverso gli infrarossi (IR) è possibile:

– individuare vuoti o cavità nella muratura celate dall’intonaco,

– ricerca infiltrazioni d’acqua,

Rilevare muffa su pareti e tetti,
– controllare le diverse tessiture murarie,

– verificare distacchi di rivestimenti di copertura e d’intonaco;

– individuare la presenza di pilastri, architravi e colonne;
– individuare i tamponamenti di porte e finestre;
– individuare lo schema di posa del cappotto esterno, l’integrità delle lastre stesse;
– canne fumarie di camini ostruiti;
– strutture in cemento armato con infiltrazioni e umidità ;
– dispersioni di calore dovute a difetti di isolamento;
– ponti termici;
– presenza e distribuzione di acqua nelle murature ed analizzarne il regime termoigrometrico